mercoledì 13 settembre 2017

Il blog ha avuto un aborto

(Giusto per dargli un senso di continuità con il post precedente)


Prevedevo di poter tornare entro la fine dell'estate, carica di energia e novità, comunque pronta ad intraprendere nuovamente quest'avventura. Non mi è stato concesso per motivi tuttora a me sconosciuti, e a cui molto difficilmente se ne verrà mai a capo a meno che non si faccia avanti l'interessata. Non ho proprio parole di fronte a tanta meschinità, o indifferenza? e chi lo sa! Fatto sta che non so più nulla a riguardo dal giorno che ho pubblicato la foto della torta del mio ultimo compleanno su Instagram. Quando la sera mi sono ritrovata un seguace in meno non ho potuto esimermi dal pensare: "Chi defollowa per una torta non deve avere un cuore". Così armata di pazienza mi metto a scorrere la lista, fino a scoprire che a mancare è proprio colei che si era offerta di aiutarmi a sistemare graficamente il blog. Incredula, vado sul suo profilo a controllare chi effettivamente segue perchè 'sicuramente' c'è un errore, ma il mio nome non risulta. Va bene, grazie ancora per gli auguri (se questo è il tuo modo di farli), non mi resta che ricambiare.

Non starò qui a fare la vittima perchè non mi ritengo tale anzi credo di avere la coscienza pulita, detto ciò vorrei lo stesso palesare il nome di gentile donzella che ha giocato a farmi perdere tempo, affinché quel che mi è capitato non si ripeta più: nella blogosfera si fa chiamare Lara B. o Lyra. Ora io so di essere lenta nel prendere decisioni, ma da giugno un segnale di vita me lo aspetto dato l'impegno preso. Se questo è troppo gravoso o semplicemente non gradito è sufficiente non proporsi fin dall'inizio, dire di no. È come se io ti prestassi un libro e tu mentre lo leggi lo tratti con la massima cura possibile fino al momento della restituzione. Son rimasta più che male alla scoperta dell'esclusione dalla sua vita virtuale... "E che fai, te la prendi per un defollow?", già vi sento dire. Sì perchè comunque avevamo un accordo e da un banalissimo gesto può venir meno la fiducia, la mia si è dissolta del tutto e non ne conoscerò mai le ragioni! Ero tranquilla in attesa di un suo cenno come mi aveva detto e per non fare figura dell'invadente avevo fatto richiesta di aggiunta su Instagram, come a dire "ciao, ci sono!". Due-tre cuori (miei) fino all'epilogo estesosi anche a Blogger. Esatto, non ci seguiamo più nemmeno nei nostri angolini.

Ci tenevo ad informarvi che sono viva e che il blog come annunciato riprenderà ma quel giorno non è oggi in quanto da sola. E per essere senza parole ho scritto troppo, non mi va di darle più importanza di quella che ha avuto e merita. Sono stanca, delusa, disgustata e svuotata dei pensieri, al punto da non sapere come terminare questo pezzo.
A presto