giovedì 29 giugno 2017

Il blog è incinto

No, no... prima che fraintendiate avverto subito: è proprio lui quello in attesa, non io.
Ho lasciato nuovamente crescere le erbacce attorno e all'interno del blog, col risultato che le domande riguardo la mia assenza si sono completamente azzerate. Come avrete potuto notare non sono sparita ma capita anche di frequente che ritroviate un mio scatto nella home di Instagram o le mie paturnie su Twitter.
Il blog sembra lasciato a se stesso, ma non lo è in verità: in maggio mi sono decisa ad accogliere il regalo offertomi da una di voi per l'iniziativa Sotto l'albero di Natale. Sì non prima ed in tempo per la festività perchè non avvertivo più la necessità di scrivere qui. Scorro i nuovi post e ho la sensazione che le colleghe parlino tutte dello stesso libro, tanto che la mia ultima gita al mercatino non ha fruttato un grande successo (v. Instagram); blogtour del nuovissimo aborto letterario targato questo o quell'editore; elenchi delle prossime uscite editoriali che non fanno altro che ingigantire la wishlist di più o meno tutti eccetto me. Non credo di avere un pensiero anormale se, su circa 130 milioni di libri pubblicati fino ad oggi, possa venirmi un attacco di nausea nel vedere il solito pugno di titoli fare il giro della blogosfera per poi tornare alla base, ossia il dimenticatoio/macero. Frequentare i mercatini non è che una delle dimostrazioni che non è la novità a far breccia nel cuore dell'editoria (certo, con le dovute eccezioni con i vari best-seller) ma il vecchio e sorpassato: il classico degli anni '50-'60-'70 la cui nuova ristampa è giunta dopo decenni che i lettori erano bramosi di leggerlo; un'ulteriore aggiunta alla bibliografia di un nome famoso e che piace e di cui si ignorava l'esistenza... e insomma, la magia va provata sulla pelle, il post sta andando per le lunghe...

Quel che volevo dire è che il blog riprenderà, non ora ma accadrà. La mia intenzione è quella di 'svecchiarlo', eliminare quest'abominevole patina natalizia con un template e un header nuovi di zecca, freschi e puliti e soprattutto 'anti-Natale' xD

1) Creare i banner per le rubriche tutti del medesimo stile, in armonia con il resto, e soprattutto IL banner, che lo scambio mi è stato proposto e a malincuore ho dovuto declinare la richiesta
2) Magari aggiungere un sistema di rating alle recensioni?
3) Scrivere e mettere online la pagina About me
4) Fregarmene se su Instagram ho dei parenti (una a dire il vero, ma conta come per cento) e pubblicizzare il blog anche lì sopra, con foto dei libri recensiti, book haul eccetera

Le idee non mancano, ma purtroppo devo fare affidamento su una terza persona perchè passino dalla mia testa alla rete. La sola cosa che è stata capace di consolarmi è che una band celebre come i Tool (lo so che non li ascoltate ma sono famosi) ha rinnovato il proprio sito dopo ben quindici anni (notizia QUI), facendomi capire di non essere l'unica grazie al cielo! ma che forse non serve che un po' d'audacia.


Chi è rimasto mi aspetti, mi raccomando, e intanto mi aggiunga sui social se ancora non l'ha fatto.

Un abbraccio grande, a presto!

8 commenti:

  1. Sono contenta di sapere che tornerai! <3 Anche se magari non commento sempre, ti leggo spesso! <3 Guarda, nel mio blog non trovi quasi mai recensioni "alla moda" xD

    RispondiElimina
  2. "Non credo di avere un pensiero anormale se, su circa 130 milioni di libri pubblicati fino ad oggi, possa venirmi un attacco di nausea nel vedere il solito pugno di titoli fare il giro della blogosfera per poi tornare alla base, ossia il dimenticatoio/macero"... no, per nulla pensiero anormale, anzi lo condivido in pieno!

    RispondiElimina
  3. La cura per la monotonia della blogosfera è starci lontano per un po' XD anche se continuo a pubblicare di tanto in tanto sul mio blog, non passo molto tempo nella blogosfera come una volta e sinceramente preferisco fare così. Scrivo con più passione e serenità, senza pressioni del tipo "Oggi non ho pubblicato niente" e la stessa cosa vale per le mie letture :)
    Per quanto riguarda i "soliti libri" che si vedono sui blog, non posso che darti ragione! Certo, le nuove uscite, quando mi interessano, le leggo anche io, però ho notato che ci sono blog che leggono praticamente solo quelle. Ovviamente fruttano più visualizzazioni, quindi non è così strano il perché in molti preferiscano quelle piuttosto a vecchie uscite.

    RispondiElimina
  4. Ciao Lumi!! Come già immaginerai mi trovi pienamente d'accordo e aspetto con grande curiosità di vedere il blog rinnovato e de-natalizzato ;)

    Grandi Tool, diciamo che non si sono fatti prendere dalla fretta e dalle mode del momento!! :P

    RispondiElimina
  5. ciao ogni tanto passo sul tuo blog. Allora aspetto la nuova versione del blog. Ancora grazie per i libri.

    RispondiElimina
  6. Ed il mio commento/saluto dov'è?
    Ci riprovo di nuovo (anche se non sarà più il primo).
    Bentornata Lumi.

    RispondiElimina