lunedì 31 ottobre 2016

The Death Tag + Another Halloween Tag

Buon Halloween a tutti voi lettori! Finalmente possiamo brindare all'autunno e al buio che spodesta la luce dal suo trono, fino a primavera almeno.
Con oggi termino i miei festeggiamenti presentandovi ben due tag da brivido che portavo nel grembo delle bozze dallo scorso anno, da quando Ika li pubblicò sulle sue pagine. Il mio desiderio di poterli proporre in tempo per l'Halloween successivo (vale a dire quello dell'anno in corso) ha potuto avverarsi, ed eccoci sperando siano di vostro gradimento!

THE DEATH TAG


Come preferiresti morire? Non a letto, il letto è un posto pericoloso diceva qualcuno, vi muore troppa gente. Mi piacerebbe da matti morire dalle risate come Mr. Dawes padre di Mary Poppins, magari dopo una bella cena in buona compagnia, tra un gioco da tavolo e un bicchiere di vino

Cosa ne sarebbe del tuo blog? Fluttuerebbe nell'etere come l'ho lasciato, con in più qualche commento ogni tanto di chi mi chiede di passare dal suo blog e chi mi avvisa di avermi assegnato un premio. In pochi sono al corrente che io abbia un blog, ho evitato il più possibile di spifferarlo ai quattro venti dopo che la mia psicologa ebbe la sfacciataggine di dirmi che quella seduta nel suo studio e quella che scriveva sembravano due persone diverse (ovviamente l'ho mandata a stendere). Però non mi piacerebbe che esistesse ancora dopo di me, so di una ragazza morta per un incidente la bellezza di otto anni fa che compare ancora tra i risultati di Facebook. Ecco, proverei un senso di angoscia e di tristezza mettendo caso che qualcuno mi cercasse, chiedesse l'amicizia... e io non posso concedere nulla di tutto questo. Meglio che trascriva le mail e le password su un foglio e lo custodisca al sicuro da qualche parte, così che alla mia morte venga rimossa anche la mia seconda vita

A chi lasceresti i tuoi soldi? Se non avrò eredi lascerò tutto a qualche ente di beneficenza che si occupa degli animali, di sicuro i miei cugini e rispettive famiglie non vedranno un cazzo (e qui non uso eufemismi) perchè nulla si meritano

Cosa ne sarebbe del tuo corpo? Voglio essere cremata e portata in un paradisiaco luogo innevato con tanti alberi, e che lì vengano sparse le ceneri. Nuovamente al punto di partenza ma in un posto magnifico dove all'uomo non è permesso entrare

Come vorresti fosse il tuo funerale? ASSOLUTAMENTE LAICO. Non posso permettere che un prete che non mi conosce né mi ha mai vista in chiesa possa parlare a nome di parenti e amici che -si auspica- in quel momento stanno soffrendo. Voglio che coloro che portano nel cuore un bel ricordo, un aneddoto che ha generato ilarità, che semplicemente l'avermi incontrata abbia causato un arricchimento e una crescita personale, salgano sul palco ed esorcizzino in questo modo il dolore che gli ho procurato. Voglio che venga suonata musica che ho gradito in vita, un paio di brani me li sono già preparati

Cosa ti mancherebbe di più dopo la morte? I gesti più semplici come leggere, navigare su internet, mangiare, ascoltare musica. Il tepore del sole sulla pelle pur detestando abbronzarmi, l'eccitazione per Halloween, comprare qualcosa avendo già in progetto di regalarla e la conseguente reazione del destinatario quando aprirà il pacchetto. La pizza di mia madre. Sì alla fin fine avrei nostalgia della mia monotonia. Se parliamo di chi mi mancherebbe senza dubbio il mio gatto, Andrea, Daniele, Sebastian Bach, gli utenti di Twitter con cui sono in contatto

Come vorresti essere ricordato? Bella domanda, non ne ho idea. Non come l'immagine che dipinge mio padre, sicuramente


ANOTHER HALLOWEEN TAG


Qual è il tuo film preferito di Halloween? Parlando di cartoni, il sempreverde Nightmare Before Christmas. Non ho dubbi anche sul film con attori veri, Morte a 33 giri soprattutto per i metallari è una figata pazzesca, non è splatter, non si vede nulla e si viene catapultati indietro di ben trent'anni nel 2016! Senza dimenticare i camei di Gene Simmons e Ozzy Osbourne, che hanno contribuito a rendere la pellicola un cult del genere. Rispecchia fedelmente la scena heavy del periodo ed è godibile da chiunque e non solo ad ottobre


Da 1 a 10 quanto ti diverti ad Halloween? Io mi diverto comunque, che sia da trascorrere in casa a trangugiare biscotti a forma di zucca e vedere un film oppure passeggiare in centro e ammirare le vetrine addobbate a festa, voto 8

Qual è il tuo ricordo più bello di Halloween? Andare al cinema a vedere un film scelto lo stesso pomeriggio con il cappello da strega poggiato sulle ginocchia, e scorazzare fino ad un pub dove si sarebbe dovuto tenere un concorso sulla maschera più bella e gli unici oltre me ad essere travestiti erano i gestori del locale. E la recita in palestra alle elementari, in cui mi improvvisai strega intenta a preparare la pozione nel calderone e ogni tanto chiedevo un'unghia alla mia aiutante, un topolino, un gatto, tra i bambini presenti ^^

Sei sempre stato un amante di Halloween? Sì, fin da quando ne sentii parlare la prima volta a sette anni dalla maestra di inglese che ci introdusse al mondo di Halloween, e la sera feci impazzire mia madre perchè come compito ci erano stati chiesti degli abiti neri o comunque in tema

Come entri nello spirito di Halloween? Comprando cosucce da mangiare per poi pentirsene durante l'ingestione per la quantità di veleni che contengono, guardando le riviste di cucina con ricette che non mi verranno mai bene come in fotografia e girando per supermercati a caccia di gadget, cioccolatini e marsh mellow. E ovviamente la Barbie Halloween che da qualche anno a questa parte esce in edicola non può mai mancare alla mia collezione

Decorazione preferita di Halloween? Zucche e pipistrelli

Profumo preferito di Halloween? Mmm quando per strada vedo i primi venditori di caldarroste per me è periodo di Halloween. Mi piace anche il profumo degli agrumi

Dolce preferito? Al cioccolato e di forma spaventosa quindi direi tutti tranne forse le mele candite. So come le preparano e semmai dovessi assaggiarle non vorrei trovarmi a sputare i semi

Vampiri o Zombies? Vampiri

Una strana paura? Purtroppo le mie paure sono estremamente comuni, e come l'aracnofobia nulla

Ultima ma non per importanza, credi nei fantasmi? Nein

giovedì 27 ottobre 2016

The Halloween Book Tag

Bentornati! Mi aspettavo un po' di partecipazione in più ma sono qui lo stesso a rispondere alle domande del secondo tag in tema Halloween. Non vi libererete facilmente di me ;)
Con 'The Halloween Book Tag' vengono identificati attualmente ben tre versioni differenti di tag, l'ultimo nato in settimana ad opera di tre colleghe blogger. Io credo di aver adocchiato il più vetusto, ideato infatti in America originariamente su youtube è poi stato trasposto anche in versione scritta sui blog.
Quest'oggi tutto improntato sui libri, cominciamo?

1. Libro horror preferito?
Non posso ritenermi una lettrice di horror oltre a mancarmi parecchi classici come Lovecraft, Le Fanu, Walpole... Mi considero fortunata se qualche estate fa mi son presa la briga di leggere l'immortale romanzo di Bram Stoker, meglio ancora se mi è piaciuto moltissimo. Pur avendone scritti altri naturalmente si tratta di Dracula, letto in ebook ma che mi son procurata cartaceo appena ho potuto. L'edizione prescelta è stata QUESTA

2. Momento più spaventoso in un libro che hai letto?
Farei spoiler se lo rivelassi, mi limito a dire che La ragazza sull'altalena di Richard Adams per intero è un romanzo inquietantissimo. Ho impiegato quasi tre mesi per terminarlo, e questo la dice lunga!, ma ciò non toglie sia scritto magistralmente, con eleganza e ricercatezza di stile e contenuto come solo Adams sa fare. Se lo trovate in qualche mercatino non lasciatevelo sfuggire!

3. Vuoi o ti sei mai travestito come il personaggio di un libro per Halloween?
No ma trovo sia una brillante idea da proporre in un futuro prossimo. Però da chi? Buio, si accettano suggerimenti

4. Da cosa pensi si travestirebbe il tuo personaggio preferito per Halloween?
Questo mese ho acquistato il mio primo funko, per cui è appurato che il mio personaggio preferito è Alex DeLarge, che grazie al cielo rientra tra quelli libreschi oltre che cinematografici. Penso che Alex si vestirebbe da drugo anche in occasione di Halloween, oppure alternerebbe la sua divisa al costume da Freddy Krueger o demone, ce lo vedo bene in queste vesti, sono 'sue'

5. Qual è il tuo genere preferito di horror? (splatter, thriller psicologico, spettrale)
Lo splatter lo escludo a priori, più che il sangue mi impressiona il sapere che degli innocenti soffrono perchè un tizio sessualmente frustrato ha bisogno di esternare la sua rabbia? A dire il vero non so dare una risposta precisa perchè l'horror è un genere che so di dover leggere ma continuo a rimandare di anno in anno senza un motivo valido. Sicuramente oltre allo splatter non mi attirano quei romanzi dove c'è un detective incaricato di sbrogliare il caso e senza una trama, come nel caso delle biografie di serial killer.
Non mi dispiacciono il thriller psicologico e il paranormal, in quest'ultimo però non deve esserci alcuna componente romantica o mi cadono le braccia e passo subito ad altro

6. Se i libri fossero a buon mercato come le caramelle, quali daresti via per fare "dolcetto o scherzetto"?
Magari, così obbligherei il Creato a leggere La collina dei conigli invece che procrastinare o liquidare il tutto con "Ah ah, un libro sui conigli!". Elargirei a ognuno l'edizione rilegata illustrata che io stessa bramo da una vita. Questa pietra miliare sottovalutatissima (perchè eh, un libro sui conigli, perchè devo perdere il mio tempo così?) DEVE essere letta da TUTTI. Non è ciò che sembra, non ve ne pentirete anzi vi mangerete le mani per non averlo fatto prima

Piango, regalatemela, costa solo € 28 ;P

Invece per far avvicinare i più piccoli alla bellezza della lettura regalerei loro un volumetto di sicura riuscita come L'acchiappalibri di Helen Docherty

7. TBR per Halloween / Consiglia qualche lettura!


Per non farvi impazzire prediligiamo libri attualmente in commercio ad eccezione del primo, reperibile però in ebook. Se qualcuno lo vuole faccia un fischio.

Da sinistra:
L'albero di Halloween di Ray Bradbury
Una casa perfetta di Ben H. Winters
Guida il tuo carro sulle ossa dei morti di Olga Tokarczuk
Tumbas. Tombe di poeti e pensatori di Cees Nooteboom

*BONUS*
(questo perchè non è un romanzo ma un saggio riccamente illustrato)


Vampiri. Da Dracula a Twilight di Simonetta Santamaria

Finito! Io come sempre mi sono divertita a farlo e ho cercato di non dare risposte scontate. Spero piaccia anche a voi, se deciderete di proporlo nei vostri spazi tornate a lasciarmi il link al rispettivo post, mi raccomando!
Sono tuttora indecisa se pubblicare il terzo ed ultimo (per il momento) tag di Halloween domenica 30 o lunedì 31, in attesa di liberarmi del dubbio vi aspetto per fare festa insieme. Ciao ciao ciao a tutti!

lunedì 24 ottobre 2016

The Spooky Halloween Tag!

Ciao a tutti! Come forse non saprete, oggi alla Lidl iniziano le offerte con taaaanti gadget e leccornie rigorosamente a tema con la festa di Halloween. Io preoccupata di essere in ritardo come lo scorso anno sono passata sabato e non ho trovato nulla indi per cui farò un salto anche oggi che è il primo giorno uguale maggior scelta *.*
Allora se codesta è la settimana da dedicare ad Halloween lo faccio anch'io. Mi sono accorta di non aver scritto alcunché per l'occasione nel 2014 (tralasciamo il 2015 ché non ero fisicamente presente sul blog), quindi se il tempo e la voglia mi saranno favorevoli voglio rifarmi. Lo devo, alla mia festività preferita.
Non compilerò altro che tag, rimanete sintonizzati e al contempo rilassatevi. Iniziamo dal primo, scovato sul blog di un'altra fan di Halloween, ovvero Ika ^^ ecco a voi il The Spooky Halloween Tag!

Colonna sonora preferita?
Assolutamente quella di Der Todesking! Ogni tanto mi piace ascoltarla come album a sé perchè è una perla nera di melanconia e nichilismo. Ah, come sono positiva!
Signore e signori, il misconosciuto genio del male Hermann Kopp al violino e ai sintetizzatori. Lasciatevi ammaliare


Chi non vorresti incontrare nel bosco?
Quello della saga di Hellraiser, pardon ma non conosco il suo nome. Ma anche, e qui esco un po' dalla consegna perchè trattasi di un film di fantascienza, Yūsuke Iseya ovvero Kyashan. Dalla copertina ho sempre creduto fosse un horror comunque sia non vorrei mai incontrare Kyashan, né in un bosco né altrove

Hai mai usato la tavoletta ouija?
No, meglio lasciarli in pace i morti

Mostro preferito?
Il vampiro

La cosa più strana che ti sia capitata in casa da sola?
Quanto possa considerarsi strana non lo so, ma un giorno nella casa dove abitavo prima c'erano degli uomini a lavorare sul tetto e uno camminando lasciò l'impronta della scarpa sul soffitto

Passeresti la notte in una casa infestata?
Sì, tanto non credo a queste cose :P

Sei superstiziosa?
Ho delle fissazioni come tutti, tipo contare mentalmente i gradini quando faccio le scale o scendere dal letto/muovere il primo passo con il piede destro. Non sono classificabili come superstizioni ma semplici manie

Vedi mai qualcosa con la coda dell'occhio?
Sì, e mi ricordo di una volta in particolare. Ero seduta sul water quando vedo un'ombra correre e nascondersi sotto il mobile, scappo dal bagno, chiudo ben bene la porta e dico ai miei genitori che 'c'è un animale nel bagno'. Mi chiedono quanto è grosso e io con le mani mimo un venti centimetri, allora armati di scopa vanno a salvarmi e poco dopo mia madre mi mostra che non avevo le traveggole: tra pollice e indice teneva la coda di un topo

Quale leggenda metropolitana ti spaventa di più?
La donna che, per avere i capelli più morbidi, fa un impacco con acqua e zucchero, li avvolge in un turbante e va dormire. La mattina dopo viene rinvenuta morta e dei topi le stanno mangiando la testa.
Preciso che non ho la fobia dei topi, mi spaventa l'addormentarsi e non svegliarsi più... in tali condizioni poi, brrr

Horror o thriller?
Tra i due scelgo l'horror. I thriller sanno mettere solo una grande angoscia e alla lunga a cambiare è solo il titolo del film (trama in poche parole: figlia rapita, padre che si impelaga nella mafia pur di riportarla a casa) mentre gli horror, specie se di ultima generazione, sanno essere fornitori di una valanga di sincere risate. Su questa linea consiglio Long Weekend, ché sono MORTA dal ridere

Credi che esistano altre dimensioni e altri mondi?
Non saprei, in questo caso si può dire che sono agnostica?

Hai mai fatto una pozione?
In pratica ogni volta che mi metto ai fornelli è una scommessa con la morte

Ti spaventi facilmente?
No

Hai mai giocato a Bloody Mary?
Spiegazione
Ecco, ora che conosco le regole del gioco(?) NON intendo partecipare! Non ho certo paura di Mary ma non si sa chi si potrebbe evocare, non si scherza con certe cose. I morti esistono, come diceva la celebre poesia: "Sono solamente passato dall'altra parte"

Credi nei demoni e nel diavolo?
Invenzioni della Chiesa per tenerci buoni e sottomessi. Ignoranti = facilmente malleabili e governabili ergo no, non ci credo

Sei a casa da sola e senti dei rumori, che fai?
Faccio rumore a mia volta, metto il televisore a palla solitamente (perchè miss compra ancora cd ma non possiede più una radio ahahah)

Se dovessi essere in un film horror, quale sarebbe?
Morte a 33 giri ♥

Se dovessi vestirti per tutta la vita da Halloween, da chi ti vestiresti?
'Da' o 'per' Halloween? Mmm Malefica, o strega in generale

Andresti al cimitero di notte?
Di nero abbigliata e con una torcia ad illuminare le lapidi? Ma sì!

In una guerra di zombie, quale sarebbe la tua arma?
La spada? Non sono pratica, spero sempre sia tutto come insegnatoci da Highlander, che con il taglio della testa l'immortale (o il vampiro ecc) in questione soccombe

È meglio andare ad un party o a fare dolcetto o scherzetto?
A fare dolcetto o scherzetto. I party sono affollati (e di solito è invitata parecchia gente che ti sta antipatica), ripetitivi e noiosi

Chi sei nei film? Lo scettico, la belloccia, il primo a morire, il killer...?
Sicuramente il killer, in questo genere di film la stupidità supera i limiti dell'umana sopportazione già la prima manciata di minuti. Sì sì il killer, per ucciderli uno ad uno e togliermeli dalle palle!
Verrò uccisa? Pazienza, è il destino di ognuno, ma avrò adempiuto al mio dovere

Hai bisogno di guardare qualcosa di allegro, di carino dopo un film horror?
Per quanti horror ho visto in vita mia devo dire di no. Poi la vita è già abbastanza macabra di suo, ci si deve abituare

Chi sei tra gli spettatori? Chi parla, chi dorme... Spaventi o fai spaventare?
Ma tra spaventare e far spaventare qual è la differenza? In genere sono quella che parla, anticipa le battute, commenta misi e arredamento. Se il film mi interessa mi astengo dal farlo quando ci sono dialoghi, comunque vada non sono una che dorme. Se ho pagato il biglietto naturalmente perchè a casa mi lascio andare che è un piacere

Libro preferito?
In tema? Beh, Dracula!

Quanti anni avevi quando hai visto il tuo primo film horror?
Dovrebbe essere Il bacio della pantera, remake del 1982 vietato ai minori di quattordici anni e visto molto prima di compierne 14... forse ne avevo una decina

Dolcetto o scherzetto?
Dolcetto E scherzetto? Sarei proprio curiosa di vedere cosa sarebbe!

BONUS: Film che più ti ha spaventata?
Ho cercato un film che non mi abbia soltanto inorridita ma davvero spaventata ma non ne ho trovati per cui non ridete troppo sulla risposta che sto per dare.
Il film che più mi ha spaventata nella mia vita è d'animazione, e continua a terrorizzarmi anche il solo vederne un fotogramma per caso o la locandina su Google. Se pellicole come Il corvo o La collina dei conigli da adulta ho imparato ad amarle, questo non c'è proprio verso di farmelo vedere perchè mi rifugio in un'altra stanza in preda alla paura. Sto parlando di Brisby e il segreto di Nimh, e per darvi un'idea di come potreste trovarmi se decidete di vederlo ricordatevi di Alex DeLarge quando ascolta la nona in casa dello scrittore. Non voglio nemmeno sentirlo! E se in un film riconosco la voce di Giorgio Piazza questa me lo riporta subito alla mente... e sto male. Quindi sì, se il vostro intento è farmi fuori ora sapete come fare

Bene, è tutto! Non taggo nessuno proprio per incitarvi, molto molto curiosa di conoscere le vostre risposte e commenti alle mie (il non ridere troppo sull'ultima resterà eternamente valido). Ci rileggiamo con il prossimo tag che vedrà la luce a metà settimana.
A presto!

sabato 22 ottobre 2016

100.000 visite!

Sì ehm, prova prova... 

Da quanto non scrivo un post di ringraziamento sulla piccolezza del veder il numerino delle visite piacevolmente aumentato? È precisamente da giovedì sera che non me ne capacito, l'ho persino twittato ma forse non ne sono ancora consapevole. Però prima che 'scada' e arriviamo a 101.000, e non ne siamo poi così lontani (al momento in cui scrivo: 100.387), scaccio la patina di pigrizia per ringraziarvi.
Sì, anche tu che per un po' mi hai seguito e commentato e ora non hai neanche voluto che ti aggiungessi  su Instagram. Difatti ho subito provveduto a defollowarti, stronza.
Sì, anche tu che ti rifai viva quando c'è qualcosa in palio.
Anche tu che leggi attraverso Twitter o Wordpress ossia fai l'impossibile, non come taluni che "Non sei su Facebook? E come faccio a seguirti?".
Tu che vivi all'estero, infatti non so come tu possa leggere il mio blog dato che non è provvisto di gadget per la traduzione, ma perseguiti nel nobile intento.
Tu che ne rintracci l'url in siti ai limiti dell'assurdità, russi, persino pornografici (COME.DIAMINE.È.POSSIBILE. Che dopo quella del cibo esista la pornografia del libro? Magari sono io ad essere antiquata e disinformata perchè pare proprio l'abbiano inventata, la #bookporn).
Tu che leggi ma preferisci rimanere al sicuro nell'ombra, sappi che un po' ti capisco.
Tu che entri per la prima volta, mi lasci un commento al solo fine di aumentare le visite al tuo spazio, non ti iscrivi e poi pretendi che lo faccia io! Anzi passato un tot ti ripresenti, non hai memoria di cosa hai fatto tempo prima e lo rifai. Mi doni delle gran risate, ma se oggi sono qui a scrivere il post per le 100.000 visite un briciolo di merito lo hai anche tu.
Tu che quando io ho deciso di prendermi un periodo di pausa sei tornato a controllare avessi mai ripreso. In nove mesi effettivi di lontananza mi avete fatto visita in 15.728, che da non crederci ma è quasi l'intera vita del mio blog precedente.

Insomma, ero convinta di non arrivarci mai a tal cifra. Io che nel vecchio blog mi esaltavo e creavo un post per ogni traguardo, per ringraziare per le 4.000, 5.000, 9.000 visite... Vedere addirittura sei cifre nel contatore mi ha fatto strabuzzare gli occhi, conseguentemente credere ad un errore, come quei giorni in cui Blogger non ha voglia di collaborare e segna 0 follower e 0 visite al profilo, non vi è mai capitato? Continui ad aggiornare la pagina ma il numero è quello... allora grazie, grazie infinite!
Festeggiamo con una bella crostata fatta in casa senza olio di palma 😂 (non c'è il watermark ergo foto presa dal web)

martedì 18 ottobre 2016

James Bowen e Bob finalmente al cinema!

Immagine condivisa sul loro profilo Twitter @StreetCatBob

Ciao a tutti! Vengo in soccorso di chi nei giorni scorsi ha cercato i due amici ed è capitato sul mio blog, per completezza di informazioni vi rimando al post QUI.
Non so voi ma io cominciavo sinceramente a sentire odore di bufala perchè non capita ancora di vedere il trailer sui vari canali televisivi. Spero vivamente non succeda come per Humandroid l'anno passato, da me giunto ad essere conosciuto ed apprezzato perchè notai la locandina all'interno del cinema. Il trailer non è mai MAI stato trasmesso sul piccolo schermo. Risultato? Tre persone tre (io, mia sorella e un'altra ragazza) in sala per assistere alla proiezione di questo bel film.
Comunque buone notizie per chi si è emozionato ed immedesimato nel leggere le avventure di James e Bob. Da mercoledì 9 novembre prossimo venturo potremo renderci ancor più partecipi del loro reciproco salvataggio al cinema con il film omonimo, ovvero A spasso con Bob. Certo non posso dire di ammirarli sul grande schermo perchè James non è James (anche se sarebbe stato qualcosa di splendido, veder recitare i due indivisibili compagni) ma tale Luke Treadaway, che io almeno non ho ancora il piacere di conoscere ma ha all'attivo pellicole come Scontro tra titani e Unbroken. Mentre il gattone dal pelo fulvo è proprio il nostro Bob! E altri non poteva essere, quante controfigure si dovevano ingaggiare soltanto per convincerlo a battere il cinque? Bob è un odierno Pal, quindi che la scelta sia ricaduta su di lui è oculata oltre che ammirevole.
Ecco qui di seguito il trailer italiano:

Titolo originale: A Street Cat Named Bob
Paese: Gran Bretagna
Genere: biografico, drammatico
Anno: 2016
Durata: 103 minuti
Distribuzione: Notorious Pictures
Soggetto: dal romanzo A spasso con Bob di James Bowen
Regia: Roger Spottiswoode
Attori: Luke Treadaway, Bob il gatto, Ruta Gedmintas, Joanne Froggatt, Anthony Head, Beth Goddard, Caroline Goodall
Coincidenze? Io non credo.
Da oggi è disponibile (c'erano dubbi?) la ristampa del romanzo con la copertina rappresentante il manifesto cinematografico all'incredibile prezzo di 17,90 €! Manovra non giustificata, perchè io sono in possesso della prima edizione, rilegata, pagata un euro in meno. Per cui non fidatevi quando scrivono "novità", potreste essere vittime del famoso specchietto per le allodole. E internet è tuttora malfidente perchè non se ne conosce il formato, se rilegato o brossura.
Io comunque rabbrividisco, l'attore gli somiglia ma non potrà mai sostituire James. Perchè elevare ad eterna un'altra persona?
Se ad ogni modo questa nuova edizione vi aggrada potete acquistarla nelle migliori librerie oppure su ➜ Amazon
Senza dimenticare che l'anno scorso è stato tradotto per noi anche il secondo capitolo, che può esser letto anche non di seguito al primo e più celebre. Questo libro numero due si intitola Il mondo secondo Bob, stampato nuovamente dai tipi di Sperling & Kupfer al prezzo di 15,90 € la copertina rigida o 9,90 € la morbida.
E chissà che il -si auspica- successo del film non porti sui nostri scaffali altri titoli del duo, come A Gift from BobMy Name is Bob: An Illustrated Picture Book, deliziosa riduzione illustrata per bambini giustamente mutilata del passato da tossicodipendente di James.

Quanti contenti come me? Se ancora eravate all'oscuro di questa meravigliosa storia di amicizia tra uomo e felino avete tre settimane di tempo per agguantare il romanzo ed assaporarlo prima dell'uscita della trasposizione cinematografica. Chi scrive la attendeva da tre anni, vi saprò dire perchè non rinuncerò affatto alla mia poltroncina.
A presto!

giovedì 13 ottobre 2016

La parola ai lettori: Cosa vorreste vedere sul blog?

Ciao a tutti e ben ritrovati! Anzi... in questi giorni comincio a credere che chi incappa su queste pagine lo faccia in larga parte per inerzia. O meglio, io per prima alla lunga non troverei nulla che mi convinca appieno a rimanervi per troppo tempo. Sono incostante, l'ultima recensione è ancora quella di Chelsea & James (luglio 2015!), ho letto quindici libri contro i cinquantuno dell'anno passato, la sola consolazione è che dopo anni di ricerca metto le mani su romanzi che pensavo leggendari... ma al contempo non so a chi dare la priorità e finisco col non leggere nulla.
Tutto questo condiziona il mio blog che, se da sempre si ostina a parlare di libri che nemmeno l'autore ricorda più di aver scritto e che non segnala novità o ristampe, ora si è completamente arenato e non sa come disincagliarsi. Non voglio per me l'ennesimo blog-fotocopia che pubblica segnalazioni tanto per riempire i buchi e generare commenti e che annuncia l'uscita del nuovo romanzo di Tizio all'unisono con altri venti blog. Non desidero ciò, ma nemmeno non avere ben chiaro cosa produrre (perchè di questo si tratta se non ambisco a copiare) e che possa essere di stimolo non soltanto a me ma anche a chi si ritaglia un momento per leggermi.
Nonostante tutte le buone intenzioni sul blog-fotocopia mi son resa conto che così non-facendo mi sono presa troppa libertà e lascio questo spazio un po' troppo in balìa di se stesso, a caccia di un'idea per il prossimo post. Post che ultimamente faticano ad abbandonare la tastiera e farsi leggere, perchè concludere poche letture non incita a parlare di libri con entusiasmo.
Per questo disagio appena letto (e una manina per l'ispirazione da Giulia di Il magico mondo dei libri) ho deciso che a parlare stavolta dovete essere voi. Perchè si lavora meglio se si conoscono le aspettative del padrone, no? :)
Elenco brevemente il poco che potete già trovare su questo blog:

- Recensioni. Di libri ma anche di film, e che sto trascurando entrambi con dispiacere
- Tag. Immancabili, mi divertono molto ma probabilmente stancano anche il lettore più euforico nel replicarli sul proprio blog
- Monthly Recap. Indispensabile per chi come me non sa come 'inaugurare' il nuovo mese, e purtroppo unica rubrica del blog
- Book Haul (in realtà ha visto la luce -per ora- una sola puntata)
- Segnalazioni. Solo ed esclusivamente di un libro e dopo essere contattata dall'autore, ma quanto sono interessanti?
- Post vari su musica di mio gusto, cinema, insomma gli argomenti più disparati che cozzano con l'intenzione di mantenere un blog letterario

Venendo al dunque si accettano critiche, insulti (a fini costruttivi) e suggerimenti. C'è qualcosa che secondo voi andrebbe cambiata? Una rubrica che vorreste assolutamente veder riproposta anche qui? Di cosa vorreste che parlassi? Sbizzarrite la fantasia, non siate timidi e scrivete TUTTO! Io non mi muovo e mi appresto all'ascolto.
Un abbraccio, a presto!

martedì 4 ottobre 2016

Tag: Autunno nei libri

Ciao a tutti e ben ritrovati! Mi spiace per il tag di Ika che avrebbe la precedenza ma dovrà attendere ancora un paio di giorni, non che a questo tenga di più ma è stato più semplice rispondere xD
Chi già mi segue su Instagram avrà avuto modo di intuire che un libro in particolare sarebbe finito su queste pagine dopo la sua pubblicazione sul famoso social. Ma andiamo con ordine.


Il tag che vi propongo oggi è opera di Babuska, che nuovamente ringrazio per il gentile pensiero. La consegna è scegliere un libro il cui titolo contenga la parola 'autunno' oppure che la copertina rimandi a questa stagione.
Le regole del tag sono:

1) Ringraziare chi vi ha taggato
2) Citare la creatrice del tag
3) Taggare almeno 5 persone

A molti come dicevo non sarà nuovo, ma guarda il caso (che come a ragione affermava la tartaruga di Kung Fu Panda, non esiste) l'idea di poter rispondere con Autunno di Philippe Delerm mi è piaciuta tanto. Scovato a un mercatino per pochi soldi ma talmente ben tenuto e complice il possedere già La prima sorsata di birra e altri piccoli piaceri della vita dell'autore medesimo, mi sono lasciata tentare. Solo il futuro stabilirà se la decisione di accaparrarmelo è stata saggia ma per ora lo lascio qui con tutti i suoi dati:

Titolo: Autunno
Autore: Philippe Delerm
Editore: Frassinelli
Anno di pubblicazione: 1988
Genere: Romanzo
Pagine: 242
Prezzo: € 12,00
Una lettura magica e avvolgente come la calda luce dei primi giorni d'autunno. È a un gruppo di giovani artisti, in prevalenza pittori, realmente esistiti, che Delerm s'ispira in queste incantevoli pagine che rubano le tinte alle loro tavolozze: sono i preraffaelliti, antesignani di una nuova corrente artistica rivoluzionaria e antiaccademica nell'Inghilterra vittoriana di metà Ottocento. In un libro che sembra un quadro vivente, i personaggi si stagliano vividi contro fondali sontuosi di antiche dimore o si muovono nel caos multicolore dei loro atelier affacciati sulle nebbie del Tamigi; passano dai giardini inondati dal sole estivo alle fumose, fosche taverne del porto di Londra. Rappresentano un nucleo di caratteri assolutamente stravaganti e singolari, votati all'arte e da essa divorati nel fisico come nello spirito. Dante Gabriel Rossetti, figlio di un rifugiato politico italiano; la sua musa-modella, l'eterea, estenuata Elizabeth Siddal, dalla chioma fiammeggiante; il severo critico d'arte John Ruskin, sposato all'infelice Euphemia, a sua volta amata da John Everett Millais; la prostituta Fanny Cornforth, amica di Rossetti; Charles Algernon Swinburne, poeta e libertino dalle diaboliche astuzie...
Una serie di rapporti incrociati tra anime tormentate che si cercano e si respingono, si attraggono e si lacerano a vicenda in una girandola di eventi cruciali e drammatici.
Un meraviglioso affresco dove la ben nota sensibilità pittorica di Delerm si esprime al meglio, unendo alla brillantezza delle sue evocazioni la vivacità di una trama movimentata e commovente.
Io taggo:
Divoratori di libri
Da una stella cadente all'altra
Libri in pantofole
Overdose di libri
La lettrice in soffitta

...ma anche tu che stai leggendo sentiti libero/a di rispondere al tag se lo desideri! E torna qui a lasciarmi il link al tuo post che sono curiosa di scoprire tanti nuovi libri per festeggiare il ritorno di questa splendida stagione.
Vi ispira questo libro? Lo conoscevate?
A presto!

sabato 1 ottobre 2016

Seasonal Recap #24: Luglio, Agosto, Settembre

Ma sì, un lieve strappo alle regole della Monthly Recap e questa volta facciamola stagionale! Perchè anche se non leggiamo molto e postiamo ancora meno, al riepilogo mensile siamo tutti un po' affezionati! Io almeno sì, ormai l'ho presa come buona abitudine e non riesco a proseguire senza pubblicarla.
Non so davvero cosa mi succeda, ho dozzine di post nelle bozze che aspettano soltanto di vedere la luce... e io come al solito non faccio che rimandare. Rimando ai cosiddetti tempi migliori, a quando sono un po' più lucida, tranquilla, calma e desiderosa di buttarmi sulla scrittura. Ma ancora una volta nessuno lo fa per me, e se veramente voglio che questo blog goda ancora di vitalità devo convincermi a coccolarlo come i primi tempi. Certo ci fosse più riscontro sarebbe più motivante la cosa, non per dire ma su Instagram pubblichi una foto e dopo una manciata di secondi hai già uno o più apprezzamenti ed è ben diverso! Gratificante ed stimolante per andare avanti.
Comunque eccoci con la Monthly Recap di luglio, agosto e settembre dell'anno corrente:

-Tre mesi di libri-

Allora come ho già avuto modo di dire, le mie vacanze sono state praticamente senza respiro ma in compenso ho visitato posti meravigliosi. Ma tanto per farmi prendere per i fondelli vi dirò lo stesso quanti libri ho letto complessivamente durante l'estate: tre. Ovvero:

Beastly di Alex Flinn
Ombre sulla sabbia di Aidan Chambers
Dášeňka ovvero La vita di un cucciolo di Karel Čapek

Teoricamente un libro al mese ma no, ad agosto non ho letto nemmeno mezzo rigo!
Poi, sottinteso che devo mostrarveli in foto (e se aspetto un altro po' dovrò spezzettare i book haul in più e più parti!), elenchiamo uno ad uno i nuovi arrivati:

Acquisti/in regalo/in prestito
Il mondo dell'altrove di Sabrina Biancu. Grazie per avermene spedita una copia
Manuale di Nonna Papera
Nel cuore dell'eternità di Poppy Z. Brite
Cioccolata a colazione di Pamela Moore
La capitale delle scimmie di Charles Baudelaire
L'ora della svastica di Peter Quinn
Il golem di Gustav Meyrink
Autunno di Philippe Delerm
Rapunzel ha un nuovo amico
Dášeňka ovvero La vita di un cucciolo di Karel Čapek
Gatto, amico, mago di Sergius Golowin
Comincia l'avventura di Colin Dann
Il dio femmina stuprato nel bosco di Stefano Marcelli
Il segreto di Mary la cuoca di Anthony Bourdain
Strade acide di Susanna Polloni
Manuale delle Giovani Marmotte
Seppellitemi con i miei stivali di Sally Trench
Il paradiso degli animali di Carlo Cassola

In wishlist
Ragazzi ubriachi di Flavio Pagano ✓
Ecce homo. Come si diventa ciò che si è di Friedrich Nietzsche
Lacrime e santi di Emil Cioran
Un'estate con Baudelaire di Antoine Compagnon
Meditazioni per la stanza da bagno. Massime di saggezza per la vita di tutti i giorni di Michelle Heller
Der totale Rausch. Drogen im Dritten Reich di Norman Ohler {per ora esclusivamente in lingua tedesca} ✓
Max di Sarah Cohen-Scali
Facciamolo a skuola. Storie di quasi bimbi di Marida Lombardo Pijola
L'utopia degli Iperborei di Martino Menghi ✓
La razza ventura di Edward Bulwer-Lytton
Il mattino dei maghi. Introduzione al realismo fantastico di Louis Pauwels, Jacques Bergier

Miglior lettura

E il premio come miglior lettura se lo porta a casa:


Alla sua uscita Beastly non era in programma di essere letto. Poi, chiamalo caso, allegato a una copia di Cioè che ogni morte di papa fa ancora capolino tra queste mura, c'era il braccialetto promozionale del film. Dopo altro tempo mi convinco a recuperare almeno il libro, anche se la storia de La bella e la bestia non l'ho mai potuta soffrire. Trovo a un mercatino la prima edizione e la pago 3 € (contro 15), mesi ancora vi passano sopra finché non decido che è il suo momento. Risultato: meglio di quanto osassi sperare! Veramente bello.

Spazio note
Già detto tutto nell'incipit... ci seguiamo vicendevolmente su Instagram? Non l'avrei mai detto ma mi sta piacendo molto questo social.
Vi ringrazio per l'audacia di aver letto fino qui, ci risentiamo spero al più presto!